La sindrome del piriforme si manifesta quando il muscolo piriforme diventa più grande (ipertrofico) e rigido (contratto) e va ad irritare o comprimere il nervo sciatico .  Molto spesso ciò accade in seguito ad una trauma ( una caduta accidentale) oppure di una intensa attività fisica protratta nel tempo, o un eccessivo sforzo , o un intervento all’anca. Ciò provoca un dolore molto intenso localizzato a livello del gluteo ma può estendersi lungo tutta la gamba fino al piede, talvolta associato a formicolio e debolezza dell’arto. L’irradiazione della sintomatologia dolorosa alla coscia –gamba-piede è dovuta alla compressione del nevo sciatico , da parte di questo muscolo.

La sindrome del piriforme si presenta dunque :

  • con un dolore profondo in regione glutea che aumenta alla palpazione e può distribuirsi lungo il decorso del nervo sciatico alla gamba
  • peggiora con la corsa o dopo stazionamento in posizione seduta per tempi prolungati
  • può associarsi a riduzione di sensibilità e di forza

La terapia può essere farmacologica, con l’impiego di antiinfiammatori, antidolorifici, miorilassanti, ed infiltrativa locale dei punti trigger del piriforme /emergenza dello sciatico o anche sotto guida ecografica. Inoltre può essere molto utile associare una appropriata fisioterapia volta a decontratturare il muscolo e rieducare i movimenti.