Molto più spesso si ha solo una protusione del disco, cioè una alterazione del disco , che perde la sua naturale consistenza , diminuisce la capacità di ammortizzare i movimenti delle vertebre e deborda negli spazi posteriori o laterali avvicinandosi alle radici nervose sviluppando talvolta infiammazione e dunque dolore.

Il dolore può essere accompagnato da:

  • bruciori,
  • formicolii,
  • alterazioni della sensibilità
  • limitazioni funzionali

e spesso si irradia verso gli arti inferiori seguendoi l decorso del nervo interessato e peggiora con certi  movimenti, la flessione della colonna, colpi di tosse.

Nella maggioranza dei casi questa patologia tende a una risoluzione spontanea nel tempo: di conseguenza la terapia (farmacologica e/o infiltrativa e auricoloterapia) è mirata ad accellerare questo processo naturale e ad alleviare il dolore.

Soltanto in presenza di deficit neurologici gravi si ricorre alla chirurgia.